Informazioni

Note informative

Si invitano i cittadini che dovessero vedere o rinvenire cani randagi o cucciolate di randagi nel territorio comunale ad attenersi alle seguenti disposizioni:

  • LASCIARE GLI ANIMALI SUL LUOGO DEL RITROVAMENTO e segnalare tempestivamente all’ufficio di Polizia Locale del Comune, il luogo e le modalità del rinvenimento e le caratteristiche degli animali. - Norma di riferimento: Art. 6.4 - delle direttive in materia di lotta al randagismo e protezione degli animali d’affezione, il quale recita testualmente: La legge 21 vieta espressamente (Art. 9, comma 2) a chiunque, al di fuori dei soggetti autorizzati a tale scopo dalla ASL competente, la cattura o il prelievo dall’ambiente dei cani randagi. Il privato cittadino che riscontri un cane vagante o una cucciolata abbandonata non può quindi intervenire direttamente nel prelievo, ma deve segnalare il fatto alla Polizia Municipale, che interviene tramite la ASL; anche nel caso in cui s’intenda adottare un cane vagante, apparentemente privo di proprietario, l’interessato deve comunque fare domanda d’adozione al Comune competente; l’adozione può avvenire previa autorizzazione da parte del Comune, verifica dell’identificazione del cane e successiva istruttoria (registrazione in BDR ecc.). L’eventuale prelievo non autorizzato di cani vaganti e il conseguente ricovero in strutture non autorizzate, in sostituzione di attività istituzionalmente in capo a Comuni e ai Servizi Veterinari della ASL, comportano una serie di violazioni (Art. 4; Art. 8, comma 1; Art. 9, comma 2; della L.R. 21/94; Art. 24 del Regolamento di Polizia Veterinaria) cui consegue l’emissione di sanzioni amministrative per i trasgressori, fatte salve le conseguenze per eventuali violazioni di carattere penale concernenti il rispetto del benessere animale e della tutela dell’ambiente. in caso di prelevamento degli animali dal luogo del ritrovamento, gli stessi debbano ritenersi come ricadenti nella responsabilità del rinveniente, che è tenuto ad assicurarne la custodia e a provvedere alla loro salute e benessere.

  • la Polizia Locale provvederà ad effettuare le opportune verifiche ed invierà formale richiesta di intervento alla A.S.L. di Oristano - Servizio di Igiene degli Allevamenti e delle Produzioni Zootecniche.

  • in caso di cane randagio investito chiamare il numero di telefono 340 2711451.

  • I cani vaganti rinvenuti nel territorio comunale, qualora non muniti del microchip identificativo, vengono prelevati con cura da personale esperto incaricato dal Servizio Veterinario dell'ASL di Oristano. Il Comune di Zeddiani provvede a custodirli presso un canile in regime di convenzione. Al momento del loro ingresso nella struttura, tutti i cani vengono iscritti all'anagrafe canina e sottoposti alle opportune misure di profilassi sanitaria.

Normativa di riferimento

Per informazioni e segnalazioni

Antonio Vincenzo Cubadda

Responsabile del procedimento Ufficio servizi demografici
Addetto - Ufficio Protocollo
Addetto URP – Ufficio Relazioni con il Pubblico
Telefono: 0783 418000 interno 1
E-mail: ufficio.demografico@comune.zeddiani.or.it
PEC: protocollo@pec.comune.zeddiani.or.it

Matteo Bertocchi

Agente scelto di Polizia Locale
Telefono: 0783 418000 interno 7
E-mail: polizia.locale@comune.zeddiani.or.it
PEC: polizia.locale@pec.comune.zeddiani.or.it