Biblioteca

La nascita della Biblioteca: otto ragazzi e un retrobottega.

La sete di sapere, l'amore per la conoscenza e lo spirito di intraprendenza, portarono, nel settembre del 1960, alla nascita della Biblioteca di Zeddiani.

Nacque in quegli anni, soprattutto nei ragazzi, la voglia di avere dei libri da leggere e da scambiarsi. Non si sapeva però dove reperirli. Si pensò di chiederli agli abitanti stessi. Una domenica, a partire dalle otto del mattino, otto ragazzi e ragazze, dopo essersi divisi le vie del paese, bussarono a tutte le porte per chiedere dei libri. Verso mezzogiorno ne erano stati raccolti più di 300, molti dei quali con la dedica delle famiglie donatrici.

Fu l'inizio di un periodo “speciale”, che da allora coinvolse tutta la popolazione.

I tecnici del “Progetto Sardegna”, venuti a conoscenza di questa originale iniziativa, realizzarono un documentario che l'istituto “LUCE” proiettò nelle sale cinematografiche di tutta l'Italia. Contemporaneamente ci fu l'interesse anche della TV e dei quotidiani. Iniziarono così ad arrivare pacchi di libri da case editrici, autori, altre biblioteche, semplici cittadini, e in poco tempo si poté disporre di migliaia di libri. Il Comune acquistò i classici che mancavano.

Non si aveva un locale e il barbiere permise che i libri venissero sistemati nel suo retrobottega. In seguito, si prese in affitto un locale più idoneo. La Sovrintendenza alle Biblioteche iniziò così, col Centro di Lettura, un servizio di prestito di libri che sostituiva periodicamente. Dopo un anno e mezzo la biblioteca di Zeddiani registrava il 30% della popolazione come lettori; era la stessa percentuale della città di Milano. Fu un’emozione grandissima!

I protagonisti di questa esperienza furono: Candida Ligia, Nando Piras, Francesco Piras, Liliana Anice, Claudia Scalas, Salvatore Murgia, Bruno Sechi, Giuseppe Dessì.

La Biblioteca di Zeddiani fu istituita ufficialmente il 13 marzo del 1964 ed intitolata al poeta sardo Sebastiano Satta.

I nostri servizi

Attualmente la Biblioteca offre quotidianamente i servizi di base legati alla pubblica lettura e, in generale, all’informazione

L’utente, di qualsiasi fascia d’età e provenienza, ha a disposizione un’ampia scelta di libri che può consultare in sede o chiedere in prestito, può consultare le banche dati presenti su Internet e usufruire delle postazioni di ascolto, collettive e individuali, di cd musicali e DVD

La Biblioteca dispone di due postazioni Internet riservate agli utenti. 
La navigazione è gratuita ed è subordinata all’accettazione del relativo regolamento del quale la Biblioteca è stata recentemente dotata.

La biblioteca è aperta al pubblico per 15 ore alla settimana.

In sintesi

  • 8.000 volumi;
  • Materiale divulgativo;
  • DVD e CD ROM;

Consultazione e Prestito

  • La Biblioteca è organizzata in sezioni: Nati per leggere, Ragazzi, Sardegna, Consultazione, Emeroteca;
  • I libri sono ordinati in scaffali aperti e disposti per argomento;
  • I libri, escluse le opere di consultazione, possono essere presi in prestito, fino a tre volumi per volta, per 30 giorni.

Animazione

Al suo interno la Biblioteca organizza visite guidate e attività di promozione e di animazione della lettura.

Attività culturali

  • Proiezioni di film e diapositive;
  • Conferenze e mostre, con particolare riguardo all’ambiente, alla storia e alle tradizioni locali;
  • Presentazione di libri.

Sezione informativa

Creazione di bibliografie

Mediateca

  • Visione DVD;
  • Consultazione CD-ROM;
  • Navigazione Internet.

Collaborazioni

La Biblioteca collabora con enti e istituzioni, quali scuole e associazioni, presenti sul territorio.

Orari di apertura invernali

Lunedì, mercoledì e venerdì il pomeriggio dalle 15:00 alle 19:00
Martedì il mattino dalle 10:00 alle 13:00

Orari di apertura estivi 

Lunedì, mercoledì e venerdì il pomeriggio dalle 16:00 alle 20:00
Martedì 
il mattino dalle 10:00 alle 13:00